Riabilitazione perineale

Negli ambulatori di fisioterapia si eseguono specifiche terapie manuali e fisiche per la riabilitazione perineale,oggi, specialmente la donna, non si è più costretti di fronte a problematiche come l’incontinenza urinaria o il prolasso a scegliere tra la rassegnazione o l’intervento chirurgico.

Esisitono oggi metodologie dette “conservative” di grande efficacia e soprattutto in grado di evitare o comunque integrare le più tradizionali strategie invasive per i disturbi pelvi-perineali:

  • Incontinenza urinaria da sforzo, da urgenza
  • Incontinenza urinaria in esiti di intervento di prostatectomia radicale o TURP
  • Prolasso dei visceri pelvici (vescica, utero, retto)
  • Stipsi ostruttiva
  • Dolore pelvi-perineale (dolore pelvico cronico, vulvodinia, cistite interstiziale, sindrome del pudendo, vestibolite, clitoralgia, vaginismo, anismo…)
  • Cicatrici dolorose (episiotomia, lacerazione perineale, taglio cesareo)
  • Esiti di interventi di chirurgia pelvica (isterectomia, interventi per cistocele, rettocele, ecc…)
  • Diastasi dei retti dell’addome
  • Incontinenza anale

La medicina ha fatto importanti passi avanti e attraverso la RIABILITAZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO è possibile ottenere importanti risultati, questo apparato è di fondamentale importanza per migliorare la qualità di vita della persona.

Il nostro Pacchetto per la Rieducazione e la Riabilitazione del pavimento pelvico si prefigge oltre all’importantissimo e fondamentale obiettivo della prevenzione di determinati disturbi del pavimento pelvico, anche quello di curare e/o migliorare patologie pelvi-perineali seguendo un approccio terapeutico completo e personalizzato.

La Riabilitazione Perineale, in seguito ad un’accurata diagnosi, rappresenta oramai sempre più spesso la prima scelta terapeutica in quanto:

  • di documentata efficacia (successo nell’80-95%)
  • priva di effetti collaterali
  • indolore
  • non prevede assunzione di farmaci
  • ripetibile
  • personalizzata

è consigliata in caso di:

  • prolasso rettale, uterino o vescicale
  • post menopausa
  • post chirurgico ( emorroidi, isterectomia, prostatectomia)
  • stipsi o incontinenza fecale e/o urinaria
  • sessualità dolorosa
  • dopo il parto
  • dopo un cesareo o altri interventi ginecologici
  • preparazione al parto

I risultati che si possono ottenere:

  • schiena senza dolore facendo lavorare correttamente il bacino e il perineo
  • postura allineata e minor tensione sulle spalle
  • maggior controllo sui muscoli quando si starnutisce o mentre si tossisce senza fastidiose perdite
  • maggiore consapevolezza del processo del parto
  • preparazione pre-chirurgica per migliore esito post-chirurgico
  • velocizzazione dei tempi di recupero post-chirurgici
  • riduzione entità di eventuali perdite di funzionalità post-chirurgiche
  • recupero del piacere sessuale

Il trattamento riabilitativo è comunque un valido supporto perché lascia al paziente una educazione ed una autonomia anche dopo la fine del trattamento rendendolo consapevole dei corretti movimenti nelle attività quotidiane in modo da prevenire ricadute e nuove patologie.

ALCUNI SINTOMI:

  • perdita involontaria di urina/gas/feci
  • urgenza di urinare/defecare
  • necessità di urinare spesso
  • difficoltà a svuotare completamente la vescica
  • senso di peso vescicale/anale
  • dolore nei rapporti sessuali
  • diminuzione della percezione sessuale
Se presenti alcuni dei sintomi sopra elencati prenota una visita con lo Specialista e scopri come la tua vita può concretamente migliorare.

 

GINNASTICA DI GRUPPO OVER 60

La riabilitazione di gruppo è fondamentale in quanto ascoltare il dolore all’interno di movimenti adeguati può mantenere efficienti le proprie funzioni ritardando gli effetti negativi del tempo migliorando la forza, la flessibilità, l’equilibrio, permettendo di mantenere una buona deambulazione.

Un buon controllo della postura e una buona educazione respiratoria come momento di ascolto propriocettivo e di rilassamento diventa un’ottima motivazione per esercitarsi.

La riabilitazione di gruppo mette al centro la persona dandosi obbiettivi:

  1. Psico-sociali consolidando la fiducia in se stessi e nelle proprie risorse; favorisce il processo di comunicare con gli altri attraverso il movimento; stimola l’attenzione e la memoria.
  2. Psico-motori promuovendo la rielaborazione dello schema corporeo si esercita     l’organizzazione spazio-temporale, migliorando l’equilibrio, affinando la coordinazione e verificando la postura.
  3. Fisiologici affinché il movimento sia efficace ed economico è necessario incrementare la forza dei principali gruppi muscolari migliorando la capacità di stabilizzazione globale mantenendo o aumentando la mobilità articolare, l’elasticità muscolare e allenando la resistenza alle prestazioni motorie quotidiane.

(altro…)